Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Miry D'Amico Dolcemora   Tutte le interviste tutte le interviste
Miry D'Amico DolcemoraTelegiornaliste anno XVI N. 8 (625) del 4 marzo 2020

Miry D’Amico, Dolcemora d'ascolto
di Giuseppe Bosso

Intervistiamo Miry D'Amico, in alte Dolcemora, popolare volto televisivo partenopeo che, insieme a Magda Mancuso, è da poco conduttrice di un nuovo format in onda su TLA canale 93, Punto d'ascolto.

Com’è nato il programma Punto d’ascolto?
«Da un idea mia e di Magda abbiamo pensato di unirci e formare un format che potesse colpire il pubblico alla fine stavamo decidendo il nome e lei mi fa che ne pensi di Punto d'ascolto?, ed io me ne sono innamorata e abbiamo coronato una delle prime tappe professionali che spero di vivere con lei. Una persona di una professionalità pazzesca».

Con Magda Mancuso più complici o in competizione?
«Complici assolutamente. La competizione non fa parte di me. Adoro lei e il suo modo di essere. Poter vivere esperienze lavorative con lei può significare solo crescita professionale».

Ti sta stretta la dimensione locale o hai trovato il suo posto al sole?
«Io ho avuto la possibilità di solcare palchi e tv anche nazionali con grandi professionisti, la dimensione locale mi interessa sempre perché è parte di me. Amo tornare dove tutto è cominciato. Infatti TLA è la prima tv campana con cui ho partecipato».

Perché Dolcemora come nome d’arte?
«Dolcemora è nata all'età di 18 anni tutti mi dicevano sei una bella ragazza proprio una Dolcemora e si era proprio il termine con cui mi definivano. Così è diventato il mio nome d'arte».

Hai mai avuto a che fare con proposte indecenti o compromessi?
«Proposte indecenti tantissime. Ma chi mi conosce sa bene che risposta avevano coloro che ci provavano. Non sono dolce di sale. Compromessi anche. Tipo, se vuoi fare questo programma devi per forza vestirti così. Oppure, imposizioni di artisti non consoni al mio programma i quali hanno dovuto partecipare nonostante non avessero il mio benestare».

I tuoi prossimi impegni, trasmissione a parte?
«Impegni tantissimi, ritornerò sul grande schermo in estate. Non svelo ancora cosa farò ma lo scoprirete. Per ora continuo con le tv locali, presentazioni e ospitate nelle mie zone».

Ti senti realizzata?
«Mi sento realizzata perché a 30 anni ho tre figli meravigliosi. Il mio primo amore ha 13 anni si chiama Giuseppe Emanuele, il secondo ha 4 anni e si chiama Giovanni Pio e l ultima 6 mesi e si chiama Giuliana Desiré. Poi ho un compagno, Gino Cocciardo, che adoro e mi segue in tutto, si può dire sia la mia spalla forte. Lui svolge il lavoro di cameraman Rai e aiuto regista. Un uomo di una cultura e una preparazione che a volte mi stupisce. Posso dire che a Dolcemora non manca nulla. Ho una splendida famiglia dei figli che mi rendono ogni giorno sempre più felice ed un futuro marito che amo e che mi ama alla follia. Saluto la redazione di telegiornaliste e vi ringrazio, siete stupendi».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster