Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Emanuela Marella   Tutte le interviste tutte le interviste
Emanuela MarellaTelegiornaliste anno XVII N. 19 (669) del 26 maggio 2021

Emanuela Marella, reinventarsi in libertà
di Giuseppe Bosso

Incontriamo la giornalista piemontese Emanuela Marella, volto di emittenti come Quartarete Tv e Odeon Tv, per poi iniziare un diverso percorso professionale.

Cosa l’ha spinta a diventare freelance dopo anni di televisione?
«Con l’avvio del digitale terrestre l’emittenza regionale ha iniziato ad accusare i ‘colpi’ e in pochi anni molte tv hanno dovuto chiudere. All’inizio della ‘crisi’ ricevetti una bella proposta da un’emittente nazionale ma all’epoca non potevo lasciare la mia città, Torino. Ho abbandonato a malincuore la tv e ho iniziato il mio percorso da freelance con più agenzie collaborando per la realizzazione di servizi web. Mi occupo anche della presentazione di eventi di vario genere: sport, cultura, medicina e altro e col tempo ho iniziato anche a realizzare dirette sui social».

Pur con tutte le problematiche che comporta, questo ‘non avere padroni’, per dirla in estrema sintesi, le ha garantito anche maggiore libertà? Come ha cercato di ‘reinventarsi’?
«Sicuramente mi ha garantito maggiore libertà con la possibilità di gestire ‘meglio’ i miei impegni, ma come dico sempre io…la tv è la tv».

Come ha vissuto, da cittadina e da giornalista, l’arrivo della pandemia e i cambiamenti che ha portato a tutti noi?
«Nessuno di noi avrebbe mai immaginato che nel 2021 ci saremmo trovati a dover combattere contro un nemico invisibile e di non avere (fino a pochi mesi fa) un’arma per sconfiggerlo. È stato destabilizzante. Sono stati (e sono tuttora) mesi duri perché mentalmente ne abbiamo risentito tutti. Nell’ambito lavorativo durante le mie dirette sui social con psicologi e psichiatri ho capito che i giovani (in primis) hanno vissuto ‘male’ questi mesi con conseguente psicologiche che li hanno portati ad isolarsi dal mondo».

Di cosa si sta occupando adesso e quali sono i suoi prossimi impegni?
«Ora continuo a lavorare per agenzie, sto programmando i prossimi eventi che dovrò presentare e sono sempre attiva sui social con le dirette. Mi piacerebbe, oltre a un ritorno in tv, anche provare un’esperienza radiofonica (la radio mi ha sempre affascinata)».

Si può avere fiducia nel domani dopo questi due anni difficili che ancora non ci siamo lasciati alle spalle?
«Il nostro paese, economicamente parlando, ha subito un duro colpo e penso che ci vorrà molto tempo per un ritorno alla normalità ma non dobbiamo perdere la speranza e lottare sempre. Concludo con una frase che riguarda il mio lavoro da giornalista: Questo mestiere è fatto di tre cose: passione, fatica e curiosità».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster