Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Fabrizia Cacace   Tutte le interviste tutte le interviste
Fabrizia CacaceTelegiornaliste anno XVI N. 1 (618) del 15 gennaio 2020

Fabrizia Cacace, minerali in passerella
di Giuseppe Bosso

Incontriamo la promettente stilista napoletana Fabrizia Cacace, che il prossimo 22 febbraio, con il patrocinio del Comune di Napoli e dell'Accademia della Moda, presenterà presso il Museo Mineralogico di Napoli le sue creazioni in un evento dedicato al mondo naturalistico.

Fabrizia, cosa succederà dunque il 22 febbraio?
«Presenterò le mie collezioni, la location non è casuale, dal momento che la struttura è il primo museo mineralogico in Europa, sfortunatamente ancora poco conosciuto, e che spero, nel mio piccolo, di portare alla luce».

In cosa consiste, nel dettaglio, il lavoro che presenterà?
«Sono una ventina di abiti divisi in due sezioni, una dedicata al mondo dei minerali, chiamata Mineral Space, e una dedicata agli oceani, Geometric Ocean».

Parlare di oceani e di mare inevitabilmente è parlare anche delle problematiche ambientali che stiamo vivendo.
«Sì, è anche per questo che ho voluto ispirarmi a questa tematica, ora più che mai attuale e al centro dell'attenzione».

Come mai ha voluto ispirarsi proprio al mondo dei minerali?
«Sono molto legata, nel mio lavoro, alla natura circostante, e mi piace trarre dalla natura la massima ispirazione possibile; adoro estrapolarne le forme e riprodurle con la manipolazione dei tessuti, come potrete vedere».

Ha trovato il sostegno delle istituzioni?
«Sì, e non solo grazie al Comune di Napoli che ha patrocinato l'evento. Ho iniziato a frequentare il museo un po'per caso, dovendo documentarmi per la realizzazione della mia tesi di laurea e sono stata supportata sin da subito dalla Dottoressa Carmela Petti e dal direttore Piergiulio Cappelletti. Ho trovato, devo dire, subito il pieno appoggio e sostegno da parte del Comune, e in particolare devo ringraziare la dottoressa Alessandra Clemente, assessore alle politiche giovanili, che mi è stata molto vicina e ha seguito passo dopo passo questo progetto».

Perché proprio a Napoli e a fine febbraio?
«L'evento capiterà in concomitanza con la settimana della moda di Milano: anche Napoli e il sud possono dire molto in questo settore, e spero che un giorno anche Napoli possa essere teatro di una sua fashion week, è una sfida che mi auguro venga raccolta da altri colleghi».

Restare al sud per lei è stata una scelta di coraggio o di cuore?
«Di cuore. Mi rendo conto che Milano e altre capitali europee rappresentano il massimo approdo e la vera consacrazione per un giovane stilista, ma riuscire a realizzarmi qui, a casa mia, è la mia più grande soddisfazione».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster